Biancospino

Il Biancospino è un arbusto tipico dell’Europa e dell’Asia.
Si impiega con successo come estratto secco o tintura madre in quei soggetti ansiosi e/o nervosi (simpaticotonici) che vedono peggiorare il loro umore in seguito a stress fisici e psichici come l’avvento della menopausa.

Il Biancospino è indicato, date le sue proprietà rilassanti e ipotensive, per contrastare l’ansia e l’agitazione anticipatoria e successiva alle vampate di calore.

Il Biancospino è particolarmente indicato nelle turbe del sonno dei soggetti che presentano eccessiva emotività e ansietà accompagnata da eretismo cardiaco (tachicardia): contribuisce, infatti, a regolarizzare la frequenza cardiaca del cuore sano e in caso di rialzo della pressione arteriosa manifesta azione ipotensivante.
Appunto per la sua attività sedativa prevalente sul cuore è stato definito “la valeriana del cuore”. La pianta è indicata anche nei disturbi della menopausa in caso di palpitazioni, sbalzi pressori, vampate di calore, irritabilità e insonnia.

Il Biancospino, grazie ai proantocianidoli, attivi a livello del miocardio (miglioramento circolazione coronarica), contiene alcuni flavoni assai simili a quelli presenti nella Passiflora officinalis L. (isovitexina), pianta alla quale è spesso associato.
Flavonoidi e procianidine presentano riconosciute proprietà antiossidanti e di sostegno delle funzioni cardiovascolari: sia l’ESCOP che l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ne riconoscono l’impiego in tali patologie (ipertensione, alterazioni ritmo cardiaco, precordialgie, cuore senile ecc.).

Avvertenze: necessaria la prescrizione del medico se si assumono farmaci che agiscono a livello dell’apparato cardiovascolare a causa di una possibile interazione farmacologica. 

Proprietà curative

Il Biancospino è conosciuto per i suoi usi terapeutici. E’ molto usato come erba medicinale, antidiarroico, ipotensivo, cardiotonico e come ricostituente.

Contiene diversi principi attivi di differente natura:

  • flavonoidi
  • composti triterpenici
  • ammine
  • steroli
  • tannini
  • derivati purinici

Tra i principi attivi più apprezzati segnaliamo il flavonoide vitexina che conferisce agli estratti di biancospingo proprietà calmanti.

I flavonoidi sono potenti antiossidanti e contrastano l’azione dei radicali liberi. I flavonoidi agiscono in concomitanza con altri principi attivi ed esplicano un’attività cardioprotettiva: aiutano la dilatazione delle arterie coronariche (quelle che portano il sangue al cuore) e migliorano l’afflusso sanguigno regolando la pressione arteriosa.

Grazie alla presenza di proantocianidoli, gli estratti di Biancospino esercitano proprietà cardiotoniche: migliorano la forza contrattile del cuore. Grazie alla loro azione, i proantocianidoli ridurrebbero la tachicardia, le aritmie e aiuterebero nella prevenzione di infarto e altre malattie a carico epatico.

Indicato per

Biancospino, rimedio naturale contro ansia, stress e insonnia

Il Biancospino è conosciuto per l’azione della vitexina, uno dei suoi principi attivi.
La vitexina agirebbe come spasmolitico, sedativo e ansiolitico naturale.

Per le sue proprietà sedative, gli estratti di Biancospino sono consigliati per lenire gli stati d’ansia, l’agitazione, l’angoscia e in caso di insonnia. Associato a erbe rilassanti come la valeriana, il Biancospino ridurrebbe l’emotività predisponendo alla calma e alla rilassatezza.

Tra i vari prodotti a base di Biancospino per lenire l’ansia, vi segnaliamo le compresse naturali della casa Matt. Tra tanti prodotti abbiamo scelto questo perché ai principi attivi del iancospino, unisce quelli della Valeriana. Si tratta di un integratore al 100% di origine vegetale, quindi può essere assunto anche da chi conduce uno stile di vita Vegan.


Prodotti con lo stesso principio attivo