Broccoli

I Broccoli appartengono alla famiglia botanica delle Crucifere, così chiamate perché i loro fiori hanno quattro petali, disposti a croce.

Questi vegetali sono particolarmente ricchi di sulforafani, glucosinolati e altri antiossidanti. I sulforafani sono gli agliconi della glucorafanina (o sulforafano glucosinolato) naturalmente presente in tutte le specie Brassica.

I Broccoli contengono:

  • vitamina A, essenziale per il buon funzionamento della vista e per mantenere sana la pelle,
  • vitamina C, fondamentale per il sistema immunitario,
  • vitamina K, molto importante per la coagulazione
    del sangue.

Inoltre, sono ricchi di sali minerali come il potassio, il ferro, il fosforo, il calcio e lo zolfo (al quale si deve il caratteristico odore durante la
cottura), elementi indispensabili per la costituzione di cellule e tessuti e per l’idratazione cutanea.

I fitoestrogeni presenti riescono a contrastare l’insorgenza dei tumori connessi all’attività degli ormoni, quali il cancro alla mammella e quello alla prostata,
ma anche la pianta matura dei Broccoli, contenente indolo-3-carbinolo, ha effetti inibitori del cancro al seno.

Inoltre, il buon contenuto di sostanze antiossidanti, come polifenoli, carotenoidi, indoli e appunto il sulforafano, li rende molto utili nella prevenzione dei tumori che colpiscono l’apparato digerente.
Tali composti sembrano avere effetti benefici anche contro patologie cardiovascolari, disordini neurologici, ed effetti di invecchiamento.

I Broccoli, quindi, con i loro polifenoli e il sulforafano svolgono il ruolo di una grande barriera protettiva all’interno delle cellule umane contro molecole tossiche, chiamate radicali liberi dell’ossigeno, antagonizzando lo stress ossidativo individuale,
responsabile di un invecchiamento precoce e di gravi patologie.

Proprietà curative

Proprietà curative dei Broccoli

Tutti i Broccoli si distinguono per la buona concentrazione di vitamina C e di betacarotene, un carotenoide precursore della vitamina A che ha note proprietà antiossidanti.
Interessante è anche la concentrazione di polifenoli, molecole antiossidanti che proteggono le cellule dai danni causati dai radicali liberi.

I Broccoli sono, come le altre crucifere, una fonte di sulforafano che, secondo recenti ricerche, inibisce la crescita delle cellule tumorali. 

Interessanti anche la concentrazione di sali minerali, soprattutto magnesio, fosforo, ferro e potassio. I Broccoli sono ortaggi ricchi di fibra alimentare, il 3.1% del peso: questo componente è responsabile dell’effetto benefico dei broccoli sul nostro intestino.

Di tutti questi vantaggi purtroppo non possono godere i pazienti che soffrono di iperuricemia o gotta: questi ortaggi sono ricchi di purine e queste molecole vanno assunte con attenzione da chi soffre di queste patologie.

Indicato per

I Broccoli, come tutti gli ortaggi che si possono consumare anche crudi, andrebbero mangiati freschi.
Le cimette sono ottime aggiunte a una insalata mista di verdure di stagione oppure servite con altri ortaggi in pinzimonio.

La cottura, soprattutto alle elevate temperature, riduce drasticamente il contenuto di vitamina C e di polifenoili, mentre la lessatura in acqua comporta un’abbondante perdita di sali minerali.

Come per la maggior parte degli ortaggi il modo migliore di consumare i Broccoli è, coma già detto, crudi o al vapore conditi solo con un po’ di olio extravergine di oliva e succo di limone, che migliora la bio-disponibilità del ferro vegetale.


Prodotti con lo stesso principio attivo