D-mannosio

Il D-Mannosio è utile per la funzionalità delle vie urinarie in sinergia con l’estratto di cranberry ad alto titolo in proantocianidine di tipo A risulta utile in presenza di Escherichia coli e in caso di cistiti batteriche e interstiziale. Questi due elementi contrastano l’adesione dei batteri alle cellule uro epiteliali.

Il D-Mannosio rappresenta iun’alternativa naturale e sicura alle terapie farmacologiche per l’eradicazione dell’Escherichiacoli, che rappresenta fino al 90% la causa delle infezioni del tratto urinario e delle cistiti infettive.

Proprietà curative

Il D-Mannosio è uno zucchero semplice, un monosaccaride estratto da legni di larice e betulla. La caratteristica più interessante del D-Mannosio è sicuramente la sua funzione antibiotica che favorisce l’eliminazione dei batteri del tratto urinario tramite la minzione.

Questo zucchero viene comunemente utilizzato per la cura delle fastidiose e dolorose infiammazioni alla vescica, abitualmente chiamate cistiti, in particolare quelle scatenate dal batterio Escherichia Coli, molto difficile da debellare con i comuni antibiotici in quanto ha la capacità di mutare rapidamente e contrastare l’effetto dell’antibiotico stesso.
Verso questo batterio il D-Mannosio svolge un’azione ricettiva, attraendolo a se e trasportandolo nel tratto urinario dove verrà espulso tramite la minzione.

L’assunzione di D-Mannosio non comporta la sua accumulazione nell’organismo, piuttosto viene eliminato attraverso i reni e raggiunge la massima concentrazione nelle vie urinarie dove riesce ad espletare al meglio la sua funzione antibatterica.

Il D-Mannosio infatti è dotato di un’elevata sensibilità verso le lectine ovvero le “zampe” di molti batteri. E’ con le lectine che i batteri si attaccano alle pareti vescicali scatenando la cistite. Il D-Mannosio è presente negli anticorpi di tipo IgA (secrezioni, urine, saliva) ed è proprio la carenza di tali anticorpi che può causare lo scatenarsi d’infezioni o cistiti. 

Inoltre, questo zucchero può essere anche assunto in via preventiva proprio per compensare un’eventuale mancanza di tali anticorpi.

Indicato per

Il D-Mannosio può essere utilizzato senza limitazioni, in particolare e soprattutto dalle persone affette da recidivi attacchi di cistite.

Utilizzo D-Mannosio
Il D-Mannosio in quanto antibiotico per la cistite, dovrebbe essere assunto solo in presenza di infezioni del tratto urinario, sia per le fasi acute che nelle recidive.

Il D-Mannosio, nonostante sia uno zucchero, può essere assunto anche in caso di presenza di candida in quanto non viene metabolizzato ne distribuito ai vari organi ma espulso completamente dalle urine.
Questo zucchero, pur non agendo direttamente sulla candida, lascia inalterata la flora vaginale, permettendo all’organismo di svolgere un’azione di contrasto naturale.