Echinacea

L’ Echinacea si usa per preparazioni che presentano proprietà immunobiologiche caratterizzate da aumento delle difese organiche.

Si ritiene, in effetti, che lo spettro d’azione della pianta sia determinato da un aumento delle difese endogene, tramite stimolazione aspecifica del sistema immunitario, in particolare mediante l’attivazione della fagocitosi e la liberazione di citochine e altri fattori.

L’ Echinacea può essere impiegata sia in modo preventivo che nella malattia in atto, e in questo caso va assunta ai primissimi sintomi.
Se ne indica l’uso, infatti, nella profilassi e nel trattamento coadiuvante delle infezioni recidivanti delle vie respiratorie in quanto la pianta è in grado di rafforzare le difese dell’ organismo nei confronti delle malattie da raffreddamento, delle sindromi influenzali, e delle affezioni che interessano delle vie respiratorie superiori.

Proprietà curative

L’efficacia dell’ Echinacea nei confronti dell’ influenza è stata confermata anche dalla scienza. Una recente ricerca clinica ha messo in luce come un prodotto a base di erbe contenente uno speciale estratto di radice di echinacea sia risultato efficace quanto il farmaco convenzionale Oseltamivir (Tamiflu) per il trattamento precoce dell’influenza.

In particolare l’ Echinacea è in grado di stimolare il sistema immunitario macrofagico e può essere utile anche nei confronti delle malattie da raffreddamento in fase preventiva.
In questo caso un trattamento a base di questa pianta va fatto per almeno 3 mesi prima del periodo in invernale quando è più facile ammalarsi.

L’echinacea oltre ad aiutare il sistema immunitario agisce positivamente anche nei confronti delle mucose che aiuta a sfiammare, si può utilizzare con successo quindi sia in caso di tosse, che bronchite e in tutte le problematiche a carico delle vie respiratorie.
Sono state dimostrate infatti le proprietà antinfiammatorie dell’echinacea oltre che la capacità rigenerativa dei principi attivi presenti in questa pianta nei confronti delle ferite.

Indicato per

Anche l’Echinacea, come la maggior parte dei rimedi naturali, si mostra particolarmente efficace soprattutto se utilizzata nel momento in cui compaiono i primi sintomi di raffreddore o influenza, agendo quindi tempestivamente nel trattare i virus prima che possano replicarsi numerosi.

Si può utilizzare ad esempio il macerato glicerico di Echinacea diluito con acqua per fare degli sciacqui in caso di mal di gola.
Basta sciogliere 10 gocce in un bicchiere d’acqua oppure servirsi di un infuso a base di echinacea e altre erbe come ad esempio l’erisimo e la salvia.
La preparazione è semplicissima: versate un cucchiaino di erbe in acqua fredda e portate ad ebollizione poi lasciate raffreddare, filtrate e utilizzate per fare gargarismi 2 o 3 volte al giorno.

La tisana di Echinacea: Va bene anche utilizzare la sola tisana all’Echinacea da bere una o due volte al giorno per prepararsi al meglio all’inverno.
Per ogni tazza di acqua bollente versate 1 cucchiaino di Echinacea essiccata e lasciate riposare la tisana per 5-10 minuti prima di berla.