Eleuterococco

L’Eleuterococco rientra tra le piante ad azione adattogena in quanto in grado, secondo la definizione data a questo termine da Lazarev, 1947, e Brekhman, 1969, di esercitare «un’azione aspecifica sui processi fisiologici con il risultato di innalzare la resistenza fisica contro gli stress ambientali e l’efficienza generale in situazioni di carico, in modo da meglio poter adattare l’organismo a condizioni di carico straordinario, e prevenire l’insorgenza di malattie».

Tali proprietà dell’ Eleuterococco sono state dimostrate tramite sperimentazioni su animali e nell’uso clinico.
In taluni test da sforzo sull’uomo, come pure nel test del nuoto sul topo, ha potuto trovare conferma, anche per l’Eleuterococco, il miglioramento dell’efficienza fisica descritto per gli adatto geni.
Nell’uomo l’Eleuterococco stabilizza i livelli di glucosio nel sangue durante l’esercizio fisico e rende l’organismo più resistente allo sforzo.

La pianta manifesterebbe inoltre proprietà antiossidanti e immunostimolanti (Bruneton J.,2009) come confermato dalla monografia della Commissione E della sanità tedesca.
La pianta risulta utile, pertanto, come tonico nelle situazioni di stress, nella ridotta capacità di rendimento e di concentrazione, nella convalescenza e per migliorare le prestazioni fisiche.

 La Commissione E del BfArM ne consiglia l’uso come tonico anche per contrastare debolezza e fatica, per aumentare la capacità di lavoro e di concentrazione e come ricostituente durante gli stati di convalescenza.

Proprietà curative

Le proprietà dell’Eleuterococco

La radice legnosa di Eleuterococco è utilizzata in ambito fitoterapeutico per le sue proprietà stimolanti, legate alla presenza di un mix di sostanze, quali gli eleuterosidi, gli steroli, i glucosidi, le cumarine, gli acidi fenolici liberi e le saponine.

Migliora anche le capacità resistenza psicofisiche, allo stress e alla fatica e al freddo, stimola anche le difese immunitarie.

Indicato per

Utilizzi dell’Eleuterococco

E’ indicato in caso di astenia e durante la convalescenza e, viste le sue proprietà antivirali e la sua capacità di aumentare le difese immunitarie, è perfetto per le malattie infettive, l’influenza, ed il raffreddore o in situazioni che richiedano di sostenere prestazioni a livello fisico o intellettuale.

All’elevata concentrazione di polisaccaridi, inoltre, è attribuibile l’azione immunomodulante di questa pianta in grado di aumentare il numero dei linfociti T e potenziare l’attività dei globuli bianchi.
Per tale motivo l’Eleuterococco è indicato per prevenire malattie infettive e sintomi influenzali e viene utilizzato come coadiuvante nella cura di alcune forme di diabete.