Escolzia

L’Escolzia si usa per preparazioni che risultano indicate in caso di addormentamento difficoltoso:

  • diminuiscono l tempo di addormentamento e favoriscono un netto miglioramento della qualità del sonno (non repressione della fase REM) che diventa riposante e tranquillizzante.
  • Limitano, inoltre, i risvegli notturni, gli incubi e manifestano azione antalgica (emicrania, spasmi colici e biliari ecc.).

È stato sperimentalmente dimostrato che la tintura prolunga la durata del sonno indotto nella cavia e riduce la sua attività motoria, manifestando così una chiara azione sedativa e spasmolitica.

Altri studi hanno confermato l’attività sedativa e l’effetto ansiolitico.

Avvertenze: pur appartenendo alla famiglia delle Papaveraceae, le proprietà sedative e ipnoinducenti che la caratterizzano non danno luogo a fenomeni di dipendenza o tossicità.

Proprietà curative

Il fiore e le radici dell’Escolzia contengono un lattice arancione ricco di principi attivi, sostanze alcaloidi, fitosteroli, carotenoidi e flavonoidi che attribuiscono a questa pianta le sue proprietà sedative. Per questo motivo è consigliata per favorire il rilassamento muscolare e per combattere l’insonnia.

Grazie alla presenza della chelidonia, inoltre, ha notevoli proprietà antispasmodiche ed analgesiche che la rendono consigliabile per affrontare soprattutto disturbi a livello gastroenterico, come crampi notturni, ma anche mal di testa e tosse.

L’Escolzia è inoltre indicata per l’igiene orale (sciacqui e tinture orali) grazie alla presenza dell’alcaloide sanguinarina.
Per i suoi effetti sedativi, è adatta a chi stenta ad addormentarsi perché limita la durata di addormentamento senza indurre sonnolenza durante il giorno, può essere usato in età pediatrica anche per enuresi notturna, per gli incubi e come calmante della tosse.

Inoltre può aiutare a ridurre le vampate di calore durante la menopausa.

Indicato per

L’Escolzia è consigliata per: 

  • Favorire il rilassamento muscolare
  • Combattere l’insonnia 
  • Igene orale
  • Combattere i disturbi della menopausa

Può essere assunta sotto forma di infuso (50-100 gr in acqua bollente), di estratto secco (50-100 gr in capsule) e di tintura madre (30- 40 gocce la sera).


Prodotti con lo stesso principio attivo