Lactobacillus acidophilus

Il Lactobacillus acidophilus è un batterio in grado di produrre acido lattico a partire dal glucosio per mezzo di una reazione di fermentazione, da qui il suo nome.

Parliamo di un batterio molto importante per il nostro organismo, in quanto funge da probiotico ovvero rientra nella composizione della nostra flora batterica intestinale.

Il Lactobacillus acidophilus, a differenza di molti altri che sono acido-sensibili, è capace di superare indenne l’ambiente acido dello stomaco e l’azione emulsionante degli acidi biliari nel piccolo intestino per giungere immodificato a livello del colon.

Proprietà curative

Il Lactobacillus acidophilus è un vero amico del nostro intestino, infatti, tra gli effetti più significativi che esso svolge ricordiamo:

  • l’assimilazione e la produzione delle vitamine del gruppo B
  • la scissione del lattosio da parte dell’enzima lattasi da essi stessi prodotto.

Per anni, il Lactobacillus acidophilus, è stato oggetto di numerosi studi che hanno dimostrato la sua importanza nel prevenire la comparsa di infezioni come la candida, l’herpes e le infezioni cutanee oltre che avere un ruolo nella regolazione del colesterolo nel sangue.

Indicato per

Il Lactobacillus acidophilus è un batterio probiotico che colonizza il nostro intestino e la sua presenza è fondamentale per assolvere a svariate funzioni.

Innanzitutto, è capace di produrre piccole quantità di antibiotici che sono efficaci per ridimensionare e/o inibire la crescita di altri batteri, sia “buoni” sia “cattivi”, che condividono con lui il nostro spazio intestinale.

Del Lactobacillus acidophilus esistono diversi sottotipi che vengono distinti in base all’omologia di DNA.

L’uomo viene in contatto la prima volta con questo batterio grazie all’assunzione di latte materno che ne è ricchissimo: in questo modo il batterio penetra nel nostro organismo, aderisce alle nostre pareti intestinali, prolifera e colonizza il nostro intestino crasso (principalmente il colon).
Da questo momento in poi, il Lactobacillus acidophilus “terrà a bada” tutte le specie di batteri che accidentalmente verranno in contatto con il nostro corpo.

Esistono casi in cui noi ingeriamo batteri che, essendo innocui, verranno espulsi facilmente con le feci senza creare troppi problemi e casi in cui la nostra flora è chiamata a combattere contro l’invasione di ceppi batterici patogeni con cui l’individuo umano ha più possibilità di venire in contatto. L’utilità di questo batterio sta proprio nel fatto che esso è il principale probiotico autoctono del nostro intestino che svolge un’azione protettiva nell’inibire la crescita batterica e fungina come l’infezione da candida.

Questo effetto è dovuto alla produzione, da parte del Lactobacillus acidophilus, di acido lattico che rende inospitale il microambiente tale da impedire la proliferazione di altre specie. Il termine stesso “probiotico” indica una specie microbica capace di promuovere il benessere dell’intestino controllando e rinforzando le specie batteriche presenti nella zona da essi popolata.

Tra le diverse funzioni svolte dal Lactobacillus acidophilus, troviamo

  • la produzione di enzimi che aiutano il processo di digestione come la lattasi che aiuta la demolizione del lattosio,
  • la produzione di vitamine del gruppo B, produzione di sostanze antibiotiche naturali, quali l’acidofilina, che inibisce la proliferazione di ben 23 specie di microrganismi produttori di tossine
  • inoltre, è un buon rimedio contro le infezioni alle vie vaginali.

Studi recenti hanno, infine, dimostrato che questo batterio ha un effetto preventivo/curativo nell’osteoporosi, è capace di ridurre il livello plasmatico di colesterolo cattivo (LDL).


Prodotti con lo stesso principio attivo