Lichene Islandico

Il Lichene Islandico viene impiegato per sedare l’irritazione nei catarri delle vie aeree superiori.
La Commissione E tedesca ne consiglia l’impiego nel trattamento della tosse, negli stati infiammatori del cavo orale e della faringe.

Ha proprietà principlamente bechico ed emollienti: le mucillagini esplicano, infatti, proprietà protettive a livello di mucose infiammate o irritate.
La presenza di acido usnico e di acidi lichenici (principi amari) conferisce al Lichene Islandico proprietà antibiotiche e batteriostatiche. Esplicherebbe, inoltre, un’azione immunostimolante. Risulta particolarmente utile nel trattamento della bronchite acuta.

Questo lichene viene utilizzato sottoforma di decotti come espettorante e sedativo della tosse.
In seguito a bollitura la droga (decotto) perde i suoi principi amari e in questo caso l’azione terapeutica è determinata solo dalle mucillagini ma si perde quella degli acidi lichenici ad azione antibiotica. 

L’azione sfiammante delle mucillagini del Lichene Islandico si esplica anche a livello delle mucose dell’apparato digerente.
Viene infatti impiegato come amaro tonico mucillaginoso: tali proprietà ne fanno uno stimolante delle funzioni digestive, in particolare nelle gastroenteriti e nelle disappetenze.
L’acido cetrarico avrebbe inoltre un’azione benefica sull’ematopoiesi, da cui l’utilizzo nell’anemia.

Proprietà curative

Il Lichene Islandico è conosciuto principalmente per le sue virtù di espettorante e calmante della tosse, ma è anche un tonico e un disinfettante, in quanto contiene acidi lichenici amari e acido cetrarico.

Si dice inoltre che la cetrarina possa combattere nausea e vomito, quindi viene utilizzato anche per facilitare la digestione, mentre l’acido usnico è ideale per contrastare i problemi renali e respiratori ma è anche un gastroprotettore.
L’azione decongestionante e protettiva è garantita anche da isolichenina e mucillaggini.

Indicato per

Lichene Islandico utilizzi
Sotto forma di tintura madre o di sciroppo di lichene islandico è efficace per:

  • curare tosse
  • asma
  • mal di gola

Il decotto, invece, è utile a livello gastrointestinale, anche in caso di nausee in gravidanza.

In particolare, per un infuso, da assumere 3-4 volte al dì, preparare 2 cucchiaini di lichene islandico con 250 ml di acqua bollente. Da lasciare a riposo per 10-15 minuti e poi filtrare. In alternativa, potete versare, in un 1/2 bicchiere d’acqua, 25 gocce di tintura madre, con cui effettuare dei gargarismi contro le faringotonsilliti, per 3 volte al giorno.

Per il decotto è sufficiente 1 cucchiaio scarso per ogni tazza d’acqua fredda; da filtrare dopo 10 minuti di infusione e bere dopo i pasti. In erboristeria si può trovare anche l’estratto secco, da consumare quotidianamente nelle dosi di 500-1000 mg.

In caso di eruzioni cutanee e ferite, meglio utilizzare prodotti, presenti in commercio, che lo contengono, come ad esempio i dentifrici e prodotti per l’igiene intima, ma anche disinfettanti e detergenti per la pelle grassa.