Mirtillo Nero

Il Mirtillo nero è un frutto vasoprotettore, antiossidante e con una spiccata attività angioprotettrice.

Grazie alla concentrazione in tannino il frutto essiccato risulta essere un blando astringente e in virtù delle proprietà astringenti, antimicrobiche e adsorbenti è utile nelle forme diarroiche, in particolare del bambino e dell’anziano.

Da ricordare, invece, che il frutto fresco manifesta proprietà lassative.

Il Mirtillo nero assicura protezione delle pareti vasali dai danni indotti dallo stato flogistico, mentre i preparati a base di Mirtillo possono essere impiegati nel trattamento coadiuvante della cataratta e del glaucoma.
Questo frutto permette anche la protezione delle pareti vasali dai danni indotti da un’alimentazione iperlipidica.

I frutti sono utilizzati in terapia come antidiarroici e antimicrobici e nel trattamento della dispepsia cronica fermentativa: nel fitocomplesso sono presenti, infatti, oltre agli antociani (azione vasculoprotettiva), tannini ad azione astringente e antisettica. Risultano, pertanto, indicati nelle forme ad impronta diarroica.

Proprietà curative

Del Mirtillo nero non si usano solo i frutti ma anche le foglie e le gemme.

Quest’ultime sono ricche di flavonoidi e glicosidi che sono noti per aumentare la produzione di cortisolo.
Gli oli essenziali presenti hanno proprietà preziose per le vie respiratorie.

Le foglie del Mirtillo nero, invece, hanno proprietà depurative che aiuta a eliminare tossine e colesterolo.

I frutti consumati anche crudi sono ricchi di vitamina C e altri flavonoidi che sono preziosi contro le infiammazioni di qualsiasi natura.

Indicato per

Molti sono i rimedi naturali e omeopatici che ricorrono all’uso del Mirtillo nero per via delle sue molte benefiche proprietà. Le applicazioni pratiche del mirtillo nero sono davvero numerose.

Il Mirtillo nero è molto usato per la cura dalla cistite e di altre infezioni al tratto urinario. Il motivo per cui il Mirtillo nero è così efficace nel trattamento di queste fastidiose infezioni è dovuto al fatto che è un vero e proprio antibiotico naturale.
Il frutto favorisce la diuresi e quindi aiuta a liberarsi di tute le infezioni e i problemi legati al ristagno di urine all’interno dell’apparato. I calcoli renali possono essere più facilmente espulsi per via naturale grazie al succo.

Il Mirtillo nero è un aiuto anche nel combattere i malanni di stagione. Tutte le malattie che arrivano con il freddo, come il raffreddore e il mal di gola, sono processi infiammatori che possono essere combattuti con il cortisolo presente nel frutto, valido anche per combattere un leggero stato d’influenza, la tonsillite e la bronchite. 

Questo frutto dal colore viola intenso è utilizzato e preparato per curare anche allergie e dermatiti di origine allergica. Infatti, si è studiato che il Mirtillo nero ha anche un lieve effetto antistaminico. Ecco allora che può tornare utile quando si ha rinite allergica o difficoltà respiratorie dovute all’allergia. Per lo stesso principio, il Mirtillo nero può essere usato a livello topico per trattare dermatiti e orticarie allergiche, che spesso si presentano in primavera in concomitanza della fioritura.

Sempre per il suo potere di stimolare la produzione di cortisolo, il Mirtillo nero può essere utilizzato per alleviare i dolori muscolari. Tutti quei disturbi alle articolazioni derivanti da un eccessivo affaticamento possono essere trattati con il Mirtillo nero. Lo stesso vale per i primi stadi dell’artrite.

Infine, il Mirtillo nero è utile per le sue proprietà depurative. Il Mirtillo nero stimola, infatti, la diuresi e pulisce il sangue. Per questi motivi, il Mirtillo nero può aiutare a eliminare le tossine e anche il colesterolo detto cattivo, cioè quello che si deposita nelle vene, ostruendole e dando vita a problemi di tipo circolatorio.