Timo

Le sommità fiorite di Timo, contenenti olio essenziale, tannino, sostanze amare (serpillina) glicosidi flavonici, saponine, triterpeni, ecc. sono da sempre impiegate per la loro attività antisettica, espettorante e mucolitica nelle affezioni dell’apparato respiratorio.

A queste attività affiancano una non trascurabile azione antitussiva e spasmolitica.
La prescrizione di preparati a base di Timo risulta utile nelle bronchiti acute e croniche, nella tosse convulsa, nella tosse asmatica e, in genere, nelle forme catarrali.
In particolare, oltre ad alleviare la tosse causata dalla bronchite e dall’infiammazione delle vie respiratorie superiori, migliorano le turbe digestive e gastrointestinali minori eventualmente presenti, stimolano la digestione e migliora il tono generale.

Queste indicazioni sono riconosciute dalla Commissione E del BfArM, dall’ OMS (Organizzazione Mondiale della sanità) e dall’ESCOP (European Scientific Cooperative on Phytotherapie).

Proprietà curative

Indicato per

Il Timo sembrerebbe essere un ottimo rimedio naturale in grado arrestare la carie dentale. Quando si parla di carie dentali, neanche nella medicina ortodossa esistono farmaci ad hoc, è per questo che si interviene con asportazione meccanica dell’area interessata. Eppure, secondo i sostenitori dei rimedi naturali, il Timo sembrerebbe svolgere addirittura un’azione curativa. 

Non sappiamo se questo rimedio sia davvero così efficace come molti sostengono, tuttavia è molto diffuso tra gli amanti della fitoterapia e dei rimedi naturali, quindi lo riportiamo a scopo descrittivo. In più, l’olio essenziale di Timo è usato anche in famosi collutori come il Listerine.

Il timo, stando ai ricercatori impegnati nella formulazione dei collutori Listerine, riuscirebbe a esercitare delle naturali proprietà antiplacca e antibatteriche utili per l’igiene orale.

Per sfruttare l’azione benefica del Timo contro la carie dentali bisogna usare un batuffolo di cotone imbevuto di olio essenziale di Timo, dando dei piccoli “tocchi” nella zona del dente colpita dalla carie.
L’operazione andrebbe ripetuta una volta al giorno, lontano dai pasti.