Trifoglio Rosso

Il Trifoglio (Trifolium pratense) è una leguminosa ricca di flavonoidi e fitoestrogeni che differiscono strutturalmente da quelli della soia.

Si può utilizzare in associazione alla soia come fonte di fitoestrogeni per rendere più completo il trattamento.
Il Trifoglio è utile nella riduzione dell’hot flashes.

Proprietà curative

Sono soprattutto i fiori del Trifoglio rosso a contenere le sostanze responsabili delle notevoli proprietà curative della pianta: esso è una ricca fonte di minerali, tra cui calcio, cromo, magnesio, fosforo e potassio, vitamine, quali A, B12, K, E, C.

Il Trifoglio rosso, inoltre, è rinomato per la presenza di importanti sostanze, gli isoflavoni, che favoriscono l’equilibrio ormonale nell’organismo.

I principali estrogeni vegetali degli isoflavoni che hanno dimostrato un’azione efficace come fitoestrogeni sono quattro:

  • genisteina,
  • biochanina A,
  • daidzeina,
  • formononetina.

La soia apporta solo due isoflavoni, la genisteina e la daidzeina.

Il Trifoglio rosso invece li contiene tutti e quattro: 

  • La biochanina A ha effetti protettivi sui vasi sanguigni e sul sistema cardiovascolare;
  • la formononetina favorisce la proliferazione degli osteoblasti (cellule deputate alla sintesi di tessuto osseo)

Gli isoflavoni del Trifoglio rosso sono presenti in forma non glicosilata, per questo motivo entrano direttamente in circolo dopo soli 15 minuti dall’assunzione.

Indicato per

Ecco i benefici accertati del Trifolgio sulla salute:

Trifoglio rosso in menopausa 
Proprio grazie alla presenza degli isoflavoni questa pianta è considerata un ottimo rimedio naturale per contrastare in modo naturale i disturbi tipici della menopausa (come nervosismo e vampate) e della sindrome mestruale (dolore al seno).

Il Trifoglio rosso è noto anche per la sua potente azione antiossidante, che lo rendono consigliabile come rimedio naturale per combattere i radicali liberi ed alleviare le conseguenze dell’invecchiamento.

La presenza di piccole quantità di cumarine, inoltre, lo rende utile per migliorare la circolazione del sangue: la sua assunzione regolare aiuterebbe anche a ridurre il colesterolo cattivo, diminuendo il rischio di patologie cardiache.

Trifoglio rosso come coadiuvante della fertilità
L’assunzione di questa pianta nell’antichità era associata anche a benefici per la fertilità per stimolare la produzione degli ormonei essenziali nella donna per la riproduzione femminile, un vero estrogeno naturale.


Prodotti con lo stesso principio attivo